Una cena nell'orto.

C'è tanta dolcezza nelle luminose serate di luglio, un invito a stare a contatto con la natura, a respirare l'aria tiepida carica di profumi buoni. E allora sapete cosa vi dico? La cena, stasera, la facciamo in campagna e, più precisamente, nell'orto!

 

cena nell'orto

Nel mio caso si tratta di una bella cena (con piccolo shooting annesso naturalmente!), in compagnia della mia cara amica Nadia, la sua famiglia, mia figlia Angelica e la signora Elvira, proprietaria dell'orto (che però non ha voluto farsi fotografare!). Naturalmente abbiamo dovuto un po' organizzarci, ma ne è valsa la pena! Servivano delle sedie, due cavalletti e un asse di legno per fare il tavolo. In un cesto ho infilato una bella tovaglia di lino leggero, dei piattini, posate, bicchieri e un mazzo di fiori raccolti in giardino. Per il menu ho sfoggiato una delle nostre ricette di famiglia più amate, un piatto completo, sfizioso, fresco e facile da portarsi appresso: i CHAPATTI (tipo di pane indiano) con crema di tofu alle erbette aromatiche.

preparare la tavola

I "chapatti" sono un tipo di pane indiano, una specie di galletta fine e morbida, che si può farcire in mille modi. Noi li facciamo da anni e anche i nostri ragazzi, da piccoli, ci aiutavano a stendere col mattarello le piccole sfoglie rotonde, che cuocevamo  poi in una bella padella di ghisa o antiaderente. Era l'ancora di salvezza nelle piovose domeniche autunnali! La preparazione, tra impasto e cottura, andava avanti per un bel po' ed era un gran divertimento per i bimbi. Ma ora ecco la mia ricetta, che, naturalmente, col tempo, potrete anche personalizzare:

"CHAPATTI" per 4 persone

(ne vengono tanti! Dunque potrebbe essere anche per 6 persone, dipende dalla fame che avete!)

  • 350 gr di farina 1 o comunque un po' grezza
  • qualche briciola di lievito di birra (facoltativo, vengono bene anche senza!)
  • un cucchiaino di sale
  • qualche cucchiaio di olio evo
  • acqua tiepida quanto basta a formare un impasto liscio e compatto

In pratica è come preparare l'impasto della pizza! Dopo aver ottenuto una bella palla liscia, suddividetela in tante palline più piccole della grandezza di una noce o poco più, a seconda dei gusti (potete anche fare un rotolone e poi affettarlo, creando una pallina da ogni fetta). Stendete ogni pallina col mattarello, fino ad ottenere sfoglie molto sottili, tonde, irregolari o come più vi piace. Mia figlia adorava tagliarle col coppa pasta per biscotti, quindi spesso avevamo gran quantità di cuori o stelle!

 

chapatti

Per cuocere i chapatti, scaldate bene una padella di ghisa o anti-aderente. Potrete cuocere più sfoglie contemporaneamente, a seconda della grandezza. Cuocete i chapatti da un lato (solo qualche minuto), finché inizieranno a gonfiarsi e poi girateli dall'altro con l'aiuto di una paletta (qualche minuto per parte, non di più!). Et voilà! I vostri chapatti sono pronti da mettere nel cestino. Ora passiamo alla crema di tofu, una delizia proteica che vi sorprenderà!

ingredienti per crema di tofu

CREMA DI TOFU

Prima di tutto tagliate a cubetti un panetto di tofu (quelli che si trovano normalmente in commercio) e fatelo bollire alcuni minuti in acqua leggermente salata. Scolatelo e lasciatelo raffreddare leggermente, ricordandovi di tenere a parte qualche cucchiaio dell'acqua di cottura. Mettetelo nel frullatore assieme a:

  • aglio a piacere (di solito mezzo spicchio)
  • un'acciuga (se vi piacciono)
  • un bel ciuffo di prezzemolo
  • basilico (qualche cimetta)
  • salvia  (2/3 foglioline)
  • qualsiasi erbetta aromatica che v'ispiri, menta compresa
  • generosa razione di olio (serve a dare la consistenza vellutata)
  • qualche cucchiaio di acqua di cottura, se dovesse servire per raggiungere la giusta cremosità
ingredienti per crema di tofu

Mettete la crema di tofu in un vaso di vetro et voilà, pronto! Questa crema di tofu, a casa nostra, la prepariamo quasi tutte le settimane. Si può gustare anche su dei crostini di pane (usando magari del pane un po' vecchio!) oppure si può usare per condire una bella pasta, avendo cura di allungarla prima con un bel po' di acqua di cottura (non salata).

E la nostra cena nell'orto? Beh, all'inizio c'è stato un po' di trambusto per scattare le foto, ma grazie all'aiuto di Nadia ed Angelica tutto è filato liscio e, semplicemente, siamo riuscite a cogliere l'attimo. Qualche scatto e poi via, tutti attorno al tavolo a mangiare in compagnia, tra il profumo dei cespi di basilico e le file d'insalata, sotto un cielo dipinto dalle mille sfumature della sera.

una cena nell'orto al calar del sole
dettaglio tavola nell'orto
bambina a tavola
cena nell'orto con bambini

Se non avete a portata un orto, niente paura! Potrete organizzare un pic nic in montagna, al parco o in riva al lago, portando semplicemente la tovaglia a quadretti e il cestino. Cercate solo di usare meno plastica possibile...possiamo vivere anche senza di lei.

Ciao e buona estate a tutti!

Posted in Cose salate, Le nostre ricette and tagged , , , , , , , , , , .

6 Comments

  1. Sempre GRAZIA, ARMONIA e BELLEZZA sono elementi fondamentali di tutto ciò che fate, create, vivete nei vostri boschi incantati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *